Gerace

LE GROTTE, LA CATTEDRALE E LE ALTRE CHIESE.

Gerace, ubicata in una posizione incantevole e strategica, controlla un territorio di dimensioni notevoli con oltre 80 km di costa ionica e presenta testimonianze storiche che vanno dal periodo pregreco al pieno medioevo. La cittadina conserva l’impianto urbanistico medievale praticamente intatto. Testimonianze preelleniche si ritrovano presso le Grotte di Kau, le Grotte di Parrere e la Necropoli di Contrada Stefanelli,dalla quale provengono ricche testimonianze archeologiche conservate nel Museo Civico della Città sito in Piazza Tribuna. Poche sono le tracce relative all’epoca greca e romana: recenti scavi archeologici nell’area della Cattedrale hanno portato alla luce tracce di frequentazione di quest’ultimo periodo. Il centro nacque come filiazione di Locri attorno all’VIII secolo e conserva testimonianze medievali nella città alta, nel cosiddetto Borgo Maggiore e nei dintorni. Configurandosi come “castrum” bizantino, Gerace conserva ancora il Castello nella parte alta della città e un gran numero di chiese sparse nel fitto tessuto urbano. Tra esse sono degne di nota le piccole chiesette ad aula di San Giovannello (la chiesa più antica che sia oggi in Italia officiata dagli Ortodossi), dell’Annunziatella, la chiesa rupestre di San Nicola del Cofino. La Cattedrale, che nasce su un sacello di epoca bizantina incluso nella Cripta sottostante il monumentale transetto, è una basilica protoromanica a tre navate divise da 20 colonne di spolio di età imperiale, con la facciata ad Ovest e il complesso sistema absidale ad Est che si impone per bellezza, dimensioni e armonia nello skyline della città diventando attrattore culturale e turistico di tutta la Locride e non solo. Si tratta certamente di una delle architetture ecclesiastiche più belle e importanti del Meridione d’Italia, testimonianza viva di un lungo periodo di splendore della città che, al tempo di Ruggero II il Normanno è definita come “città bella, grande e illustre”. Degna di attenzione è anche la chiesa di Santa Maria del Mastro nel Borgo maggiore che conserva al suo interno tracce dell’originario impianto medievale.

Comune di Gerace Tel. 0964 35 60 01 / Fax 0964 35 60 03

www.comune.gerace.rc.it

comunedigerace@libero.it

Lascia un commento